Biocostellazioni



Le Biocostellazioni sono un innovativo e rivoluzionario strumento di cura e guarigione, nato dalla intuizione di Gabriele Policardo. Questo metodo unisce le conoscienze provenienti dalle 5 leggi biologiche, che ricollegano ogni sintomo al suo contenuto biologico, inquadrandolo nei tre livelli psiche-cervello-organo, con la tecnica delle costellazioni mediali e spitiruali di Bert Hellingher.

Questo approccio guarda alla persona in modo integrato, rispettandone la complessità, e colloca il sintomo su uno di quattro livelli: personale, famigliare, sistemico e meta-livello.

Ogni sintomo è la manifestazione di un disordine, di una violazione dell'ordine familiare. Esso nasce da un movimento interrotto che genera un sentito di abbandono, tradimento, ingiustizia.

I movimenti interrotti più frequenti sono quelli verso la mamma e verso il papà. Fondamentale è ricongiungersi con chi ci ha dato la vita, se siamo separati nel cuore da mamma e papà sarà molto difficile raggiungere l'amore, il successo, la prosperità. Più siamo arrabbiati con qualcuno, più siamo legati ad esso, quello che rifiutiamo ci cattura. La libertà è possibile nell'accettazione e nell'integrazione.

Nell'ottica delle costellazioni famigliari ogni movimento interrotto deve essere integrato e portato a compimento, solo così è possibile liberarsi da influenze e irretimenti che condizionano la nostra vita e ci collocano nel ruolo di sostituti di persone escluse, rifiutate, allontanate dal sistema famigliare. 

Il movimento che nasce, prende forma attraverso i rappresentanti, ed è il risultato di una informazione proveniente dal campo morfogenetico, a cui ogni rappresentante attinge in modo del tutto inconscio.

Se la persona è motivata a risolvere il suo sintomo accade sempre qualcosa di importante.

Anche se il movimento non viene portato a termine, inizia un processo che porta ad una apertura che permette un nuovo modo di vedere e di sentire, e corrispondenti cambiamenti nella vita della persona.

I sintomi vengono abbandonati nella misura in cui chi doveva essere visto è stato riconosciuto. 

La commozione che accompagna questa profonda trasformazione rende visibile la manifestazione di emozioni congelate da tempo.