GRUPPO DI COSTELLAZIONI SUI SOGNI

Il sogno: un movimento dell'anima verso la guarigione

La maggior parte dei disagi che si presentano nella nostra vita hanno origine nei primi anni di vita e si collocano in quell' area della psiche chiamata inconscio.

Qui sono depositate tutte le memorie della nostra vita, per questo è importante trovare una porta di accesso per comunicare con esso.

Una preziosa possibilità è rappresentata dal sogno.

In questo laboratorio partiamo dal racconto del sogno, lo accogliamo e lo trasformiamo attraverso un processo di costellazione.

Grazie alla collaborazione dei componenti del gruppo, che si rendono disponibili a fare da rappresentanti, il sogno diventa una porta che apre scenari nascosti, a volte molto antichi, un'occasione per portare  alla luce eventi individuali, familiari e sistemici.

Ognuno ha la possibilità di guardare, prendere atto e fare un movimento che ridefinisce ruoli, posizioni, responsabilità. Si ha modo di restituire pesi e compiti che appartengono ad altri, di riappropriarsi della propria vita e del proprio destino. Questo provoca un grande alleggerimento, il respiro si apre, e con esso la vita.

I copioni messi in scena nei sogni sono scelti dall'inconscio per  creare un movimento di guarigione che riguarda il sognatore ma anche altre persone connesse a lui.

Dal sogno  nasce una rappresentazione che permette al sognatore di essere informato su fatti, eventi di cui non ha notizia o che ha accuratamente rimosso. 

La creatività, come la libertà,  ha a che fare col lasciare andare il controllo, presuppone l'abbandono del  pensiero razionale, regolato dalla legge di causalità e spesso condizionato dal giudizio e dalla colpa. 

Ogni esperienza che scaturisce dal cuore è un atto creativo, ha il sapore di scoperta, e lascia profondamente stupiti e grati.