Video




Cambiare è possibile

 

Ogni volta che ci emozioniamo diamo un nuovo imput alla rete neurale, la quale si modifica.

Il nostro cambiamento passa attraverso nuove esperienze capaci di emozionarci. Se facciamo esperienze veramente diverse possiamo cambiare il nostro modo di essere. Non esiste nulla di fisso e permanente, tutto muta se noi lo permettiamo. La trasformazione non è un concetto di fantascienza.


Sul Mito di Fetonte

 

Chi sta conducendo il tuo Carro?

Chi dirige la tua vita e sceglie la direzione?

Chi detiene il potere? Il Re o la Mente?

Il tuo Dio o il tuo Ego?


Il Corpo: Il meraviglioso strumento grazie al quale possiamo evolvere

 E' solo nello Spazio Tempo Materia

che possiamo evolvere.

E' l'esperienza la grande maestra.

Attraverso l'esperienza comprendiamo

quale è il nostro potere e a chi affidarlo.

Quale istanza può condurre tutto

l'aspetto materiale senza fare disastri?


Perchè torniamo?

C'è uno scopo comune e c'è uno scopo personale.

La sfida è ritrovare l'Unità

attraverso l'esperienza delle differenze.

Riscoprire il nostro progetto dopo averlo dimenticato.

Recuperare la libertà dopo averla persa.

Valorizzare quello che ci rende unici

e quello che ci fa sentire tutti uguali.


Cos'è Metamorfica? 

Metamorfica è un percorso di evoluzione personale,

attraverso cui eleviamo il nostra grado di consapevolezza,

e quindi la frequenza della nostra vibrazione.

Questo rivoluziona la nostra vita

e ci fa prendere coscienza di chi siamo veramente

e quale è il nostro progetto.


L'Innamorato: Sul Mito di Amore e Psiche 

L'Innamorato è associato al mito di Amore e Psiche.

Eros rappresenta l'Anima, la parte divina. 

Psiche rappresenta la personalità, la natura umana 

che conquista l'immortalità, fondendosi con l'Anima.

Se la personalità ascolta l'Anima, 

si affida,la segue senza diffidare, 

c'è armonia, completezza, gioia. 


Percezione e Consapevolezza: Polarità in azione 

 Il Principio del Genere

si esprime nella creatività e nella creazione.

La volontà di far accadere le cose

è una caratteristica maschile. 

L'immaginazione, l'intuizione,

il lasciare che le cose accadano, 

è una prerogativa femminile. 

L'integrazione fra maschile e femminile 

conduce ad un senso di sicurezza riguardo 

al proprio fondamento interiore  

e alla propria autorità interiore.


Risvegliare l' Angelo - il Mito di Orfeo

 

Il Giudizio è associato al Mito di Orfeo,
grande musicista,
capace di operare miracoli.
Ma quando il dubbio,
la paura,
il bisogno di verificare,
si insinuano nella sua mente,
si dissolve l'incantesimo.
Svanisce per sempre
la possibilità di riportare
l'amata nel mondo dei vivi.
Per raggiungere la meta,
il risultato desiderato,
occorre camminare in piena fiducia.

Tutto ciò che ti serve è nel presente

Il passato ha a che fare con il senso di colpa,
il futuro con la paura.
L'importante è il presente,
il resto non esiste.
Se entri nel flusso della trasformazione
ti dimentichi cos'è la monotonia.
La noia la senti quando sei fermo
e guardi dietro di te.


Cosa significa vivere una vita illuminata? 

Cosa succede se metto la mia vita

nelle mani di qualcuno?

Se delego la soluzione dei miei sintomi

ad una persona e mi aspetto che mi salvi,

che mi renda felice o che mi guarisca?

Mi deprivo del mio potere personale,

rinuncio alla mia responsabilità,

che è la prima condizione per compiere

scelte autenticamente libere. 


Il cuore: l'organo che dà il Ritmo alla Vita 

C'è un Ritmo interno

e c'è un Ritmo esterno.

Il cuore dà il ritmo alla Vita.

Esistono ritmi regolati dal cuore

ed altri regolati dalla mente.

I primi sono all'insegna dell'amore

e dell'apertura,

quelli regolati dalla mente

sono influenzati dalla paura.


La morte è la fine di tutto? 

Non è possibile mantenere in vita il bruco

e contemporaneamente accedere

allo stato di farfalla.

I cicli sono temporanei,

non c'è nulla di permanente nella materia.

Tutto si trasforma continuamente

in un ciclo senza fine.


La ghiandola pineale: il ponte fra spirito e materia

La Ghiandola pineale trasforma gli impulsi elettromagnetici,

gli impulsi vibratori, pulsando informa l’asse Ipotalamo – Ipofisi.

Possiamo affermare che “Tutto si riflette in tutto”.

Questa ghiandola produce diversi ormoni,

fra cui la pinealina, che ha un effetto psicotropo.

E cos’ è il sogno se non un’esperienza alterata di coscienza?


Chi c'è dietro il sintomo?

 

Se non mi fermo davanti al problema,

se non mi faccio bloccare dall'ostacolo,

ho la possibilità di vedere il bello dietro il limite,

di aprire l'orizzonte e vedere la situazione

da una maggiore ampiezza.

Allora mi accorgo che il sintomo

è sempre un atto d'amore

verso qualcuno.


Cosa significa avere Fede?

Cosa mina la tua fiducia?

Cosa ti impedisce di seguire il tuo percorso,

con la fiducia che tutto quello che accade sia la cosa giusta per te?

Non esiste errore nè incidente.

Tutto quello che accade era scritto

e necessario per portarti ad un livello di consapevolezza più alto.

Devi solo fidarti e lasciare che sia.


Cosa ti fa sentire realizzato?

Portando a compimento il tuo progetto ti realizzi.

Allo stesso tempo ti metti a servizio degli altri.

Nell'immenso mare ogni goccia può incontrare un'altra goccia,

che aspetta di essere vista, compresa, supportata

e riconosciuta, che necessita di un aiuto

per trovare il coraggio di scoprire chi è,

e finalmente realizzare sè stessa.


Il senso della Vita è portare frutto

Noi abbiamo tanti semi allo stato latente,

in attesa di schiudersi.

Essi sono stati seminati

durante i nove mesi di gravidanza. 

Il nostro intento è permettere 

a questi semi di schiudersi 

e manifestare il loro potenziale,


L'incontro fra Maschile e Femminile: la condizione per creare

Il Principio del Genere è attivo in tutto ciò che esiste.

Il Principio del Genere si esprime

nella creatività e nella creazione.

La volontà di far accadere le cose

è una caratteristica maschile.

L'immaginazione, l'intuizione,

il lasciare che le cose accadano,

è una prerogativa femminile.


Come superare le dipendenze?

Quando siamo bambini la nostra sopravvivenza

dipende dagli adulti, quindi sviluppiamo

diverse modalità per ottenere energia.

Crescendo continuiamo ad avere gli stessi comportamenti.

Spesso una persona interrompe la connessione

con l'energia divina, di conseguenza si sente

debole e insicura e cerca di assorbire

energia dagli altri.


Dove nasce la lotta per il controllo dell'energia?

 

Al servizio di chi ti poni?

Dell’Ego o dei valori superiori?                                                                                                                                                                Vuoi diventare co-creatore consapevole?                                                                                                                                        Riconoscendo la tua parte divina?                                                                                                                                                        Solo lasciando il mondo dello spirito è possibile all'Anima

entrare nel mondo e fare esperienze nella consapevolezza.


Il Mito di Atlante

Atlante, l’Eroe Titanico, vive una dualità:

da una parte la necessità di fare: “se non io, chi altri?”

Dall' altra la pausa in cui è chiamato a riflettere

sull ’impossibilità di quanto sta facendo:

“Non posso, ma devo. Vorrei ma non posso”.

E' la modalità maschile del “fare”,

che non può e non sa arrendersi all’ impossibilità,

non riesce a lasciare spazio ad un

atteggiamento femminile di accoglienza e accettazione,

alla leggerezza data dal sapersi accettare e per-donare.


Chi siamo al di là della nostra storia familiare?

Il corpo è la materializzazione di schemi

del passato che si trovano nell'eredità genetica

del padre e della madre. Qui il Principio del Genere entra a far parte

del gioco di causa ed effetto.

L'incarnazione è quindi il collegamento consapevole

fra il potere, la coscienza e le loro controparti fisiche:

la materia e le mente; in un atto d'amore

in cui l'emozione abbandona il suo bisogno

di direzione in una comunione a tutti i livelli.


Le qualità opposte sono due estremi della stessa unità

 "Ama il prossimo tuo come te stesso"

Il prossimo è un fatto,

l'amore per l'umanità un ideale.

Un ideale di pace crea la guerra.

La ricerca della felicità sconfigge sé stessa.

La resistenza a qualcosa le dà vita,

la non resistenza lascia che si consumi da sè.

Poiché viviamo nella sfera di tempo spazio materia,

vediamo ovunque la dualità.

Ma le qualità apparentemente opposte

sono soltanto i due estremi della stessa unità.


Comunicazione Comunione Armonia: il Principio dell'Amore

“Cerca la bellezza

e trovi un assaggio dell'amore

trova l'amore e sei in comunione con l'unità”

Lo stato di grazia, collegato al Principio

di Comunicazione Comunione Armonia,

ci consente di liberarci dalle abitudini.

Su un piano psicologico il Mondo è

il raggiungimento dell'equilibrio fra microcosmo

e macrocosmo, momento di perfezione

e realizzazione assoluta.


Cosa significa comunicare?

La vera comunicazione avviene quando l'Ego è assente

perché con la sparizione dell'Ego non c'è più separazione.

E' la coscienza che osserva e che agisce come potere,

questa è comunicazione.

E' nello stato di sospensione, in cui sparisce il tempo,

lo spazio e la materia, che gli amanti

possono fare esperienza della vera Comunicazione.


Il Principio di Polarità - In origine eravamo Uno poi ...

Al servizio di chi ti poni?

Dell'Ego o dei valori superiori?

Vuoi diventare co- creatore consapevole,

riconoscendo la tua parte divina?

Il demone rappresenta la paura,

l'Ego, la competizione, la corsa al successo,

ma ci ricorda che possiamo scegliere, sempre!

L'Angelo è la consapevolezza che tutto è Uno,

che tutto è perfetto, e rappresenta la fede.


 E' POSSIBILE CAMBIARE LA TUA REALTA' SENZA SFORZO?

 

Il cambiamento non è il risultato di uno sforzo

e di una lotta,  ma può essere ottenuto                                                                                                                                              attraverso un cambio di prospettiva,

una visione diversa, che osserva i fatti,                                                                                                                                                  ne prende atto e lascia che siano.                                                                                                                                                              In una parola, la strada è quella del Distacco.